16
Nov

Bonifiche dell’amianto, detraibili le spese sostenute per il trasporto in discarica

I lavori di bonifica dell’amianto rientrano tra quelli per i quali è prevista la detrazione relativa alle spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio. Lo stabilisce l’articolo 16-bis, comma 1, lettera l del Tuir. Più specificamente, gli interventi di edilizia danno diritto a uno sgravio fiscale del 50% sulle spese sostenute sia per la manutenzione ordinaria che per quella straordinaria. Lo sgravio, inoltre, è previsto anche per le spese sostenute per consulenze professionali e perizie tecniche. Il tutto nel limite del 10% e comunque non oltre 10.000 euro per ciascun progetto.

Con la circolare n. 7/E del 28 aprile 2018 l’Agenzia ha inoltre specificato che, in caso di lavori di bonifica dall’amianto, sono detraibili anche le spese sostenute per il trasporto in discarica.

“Gli interventi di bonifica – si legge nel documento – costituiscono una categoria a parte che risulta agevolabile indipendentemente dalla categoria edilizia in cui gli interventi stessi rientrano. Ne consegue che la detrazione spetta a prescindere dalla realizzazione di un intervento di recupero del patrimonio edilizio e riguarda anche, ad esempio, il trasporto da parte di aziende specializzate dell’amianto in discarica”.